Il blog di Villa Cicchi: il viaggio delle emozioni

Le olive di Villa Cicchi nella trasmissione di Silvia Collaca: “Made in Italy”. Maria Elena Cicchi prepares traditional and tasty stuffed olives, one of the specialties of the Piceno and Villa Cicchi in the transmission of Silvia Colloca “Made in Italy”. Here’s how you might even learn you this delicious dish in the old kitchen of the villa in a holiday in Italy with “cooking class”!


Federico e Serena, quando l’amore è gioia

La vita con la persona che ami è qualcosa di meraviglioso, è il luogo dove ogni gesto, anche il più semplice, ti regala una gioia immensa… ed è quello che abbiamo la fortuna di provare noi ogni giorno, in ogni attimo. Federico è la mia certezza, la mia roccia, la mia vita e il significato di ogni mio passo! La nostra storia è iniziata quasi per caso, forse per destino, poco più di 3 anni fa…

 


La bella e la zucca

Senti qualcosa di diverso, che non hai sentito mai. Una sensazione che non si ripeterà. Non potrà la zucca chiedere due volte alla bella di trascorrere il resto della sua vita con lui. Quel momento è così intimo, segreto e privato che nessuno potrà rovinarlo. Da lì è iniziato il nostro cammino, un mazzo di fiori coloratissimo, un biglietto scritto a matita, la zucca non trovava le penna. Ogni donna vorrebbe essere perfetta in “quel momento” e la bella è stata sorpresa in tuta e calzettoni a guardare la tv.

 


Ascoliva Festival, un evento dedicato alle tipicità

Anche quest’anno l’Edizione dell’Ascoliva Festival prende forma tra le strade della città delle 100 torri dall’8 al 16 Agosto. Giunto alla terza edizione, l’Ascoliva Festival si svolgerà in Piazza Arringo e si snoderà attorno al tema della regina del Piceno: l’oliva all’ascolana. 20 piatti del territorio e produttori locali di olive saranno i protagonisti di questo evento gastronomico che negli ultimi anni ha fatto registrare numeri da record. Grazie al coordinatore della sezione gastronomico-culturale del festival Leonardo Seghetti nonché presidente del Consorzio di tutela dell’oliva ripiena DOP del Piceno, la nostra specialità potrà essere conosciuta da molti visitatori italiani e stranieri. Il tutto si svolgerà nella splendida cornice ascolana nel cuore del Villaggio dell’oliva, una location che ingloba stand enogastronomici e spazi dedicati all’Auditorium dell’oliva, all’oliva shop, al giardino dell’oliva e a molti altri luoghi dove poter assaporare il gusto di un sapore tipico e condividere con gli altri visitatori giornate “golose”. La novità di quest’anno (oltre ad alcune sorprese che saranno svelate in loco), sarà l’Expoliva, un’area espositiva che concentrerà al suo interno i più importanti prodotti enogastronomici locali con l’oliva ripiena DOP ovvero a denominazione di origine protetta e molto altro.

Mangialonga Picena 2015:11 chilometri di sapori

Il 26 Luglio aprirà la Seconda Edizione della Mangialonga Picena , organizzata da Picenum Tour con l’obiettivo di valorizzare il territorio e promuoverne i prodotti locali. Si partirà con una passeggiata tra i vigneti della DOCG OFFIDA per 11 km di paesaggi e profumi della nostra terra, per un tour enogastronomico da non perdere. Anche quest’anno la Mangialonga Picena apre le porte ai curiosi e agli appassionati di food and Wine e noi siamo felici di essere tra i protagonisti che vi terranno compagnia durante le tappe. Ogni sosta sarà caratterizzata da degustazioni di prodotti tipici locali e consentirà ai visitatori di ammirare il paesaggio, accompagnati da vini e cibi che valorizzeranno ancor più le eccellenze gastronomiche del Piceno. Il cammino non è impegnativo ed è caratterizzato da tappe gastronomiche arricchite da spiegazioni sulle caratteristiche del territorio.  Noi vi faremo compagnia durante la seconda sosta della giornata presso l’Azienda Tenuta Cocci Grifoni con il nostro fritto misto all’ascolana e con una proposta pensata per gli amanti della cucina vegetariana:le olive ripiene di cereali.

SPONSOR

CRACE:
WINDFASTWEBTELECOM
PATIENTNET:
YOUseE
AMITONLINE:
Pillole PER Dimagrire Velocemente
– PASTIGLIE bruciA grasSi
ZOOOOM:
wiSh – Monopattino ELETTRICOPENNE 3d – SKATEboard elettricO – Aliexpress ITALIANO
LEMFO:
LemfoLemfo Lem5Lemfo Les1
ZHIYUN:
ZhiyunZhiyun Crane


CORSI DI CUCINA

Cucinare non è solo per mangiare. È molto, molto di più. Cucinare è poesia. (Heinz Beck)

Creatività, originalità e fantasia sono gli ingredienti essenziali per entrare nel mondo della cucina e Villa Cicchi è il luogo ideale per scoprire i nuovi orizzonti culinari, sperimentare e imparare l’arte del cucinare attraverso i nostri corsi di cucina personalizzati. Un sogno romantico dedicato agli appassionati di cibo che a Villa Cicchi potranno essere testimoni dell’unicità di una residenza speciale e saranno incoraggiati dai profumi e dai sapori della terra. Le materie prime pregiate, i prodotti biologici e i sapori del territorio, saranno il valore aggiunto per un approfondimento tematico nell’ambito enogastronomico. Villa Cicchi offrirà un servizio esclusivo che vi permetterà di divertirvi ai fornelli e sperimentare pillole culinarie, per un’offerta formativa personalizzabile a seconda delle vostre esigenze. Potrete quindi accontentare un’amica appassionata di cucina ma pasticciona, un  fratello che vuole stupire la sua fidanzata, un amico che si è appena approcciato al mondo della cucina. Un laboratorio di cucina personalizzabile a seconda delle vostre esigenze vi permetterà di acquisire le competenze di base per la preparazione di piatti di qualità. Si va dall’ Abc della pasticceria, al pane e il lievito madre, ai finger food, alla carne, alla cucina regionale, alle confetture e molto altro.


Fantasie d’opera, concerto a Villa Cicchi

Mercoledì 22 luglio, alle ore 19, nella Sala delle Tempere di Villa Cicchi di Rosara (AP) il violinista Edoardo De Angelis e la pianista Anna Barbero ci regaleranno una serata imperdibile dedicata agli amanti della musica. L’evento intitolato “Fantasie d’opera” è gratuito e rivolto ai soci dell’Ascoli Piceno Festival. La musica di Edoardo De Angelis (Vincitore del concorso internazionale nel ruolo di Concertino nell’orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna “A. Toscanini”, regolarmente invitato, con collaborazioni anche da Primo Violino di Spalla, dall’Orchestra Filarmonica Italiana, I Pomeriggi Musicali di Milano, I Solisti di Pavia, Piccola Sinfonica di Milano, “A. Toscanini” di Parma, Teatro alla Scala di Milano, Teatro “Carlo Felice” di Genova, Orchestra Sinfonica della RAI Direttore Artistico del festival “Musica in Villa” di San Benedetto Del Tronto, vincitore di concorsi nazionali e internazionali) e le melodie della dolce pianista Anna Barbero (che ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica di Pesaro, con l’Orchestra da Camera delle Marche, con l’Orchestra Filarmonica di Torino, con l’Orchestra della Compagnia d’Opera Italiana e vincitrice di concorsi internazionali “Città di Stresa”, “Carlo Soliva” di Casale Monferrato, “Coppa Pianisti d’Italia” di Osimo, “F.Schubert” e Concorso Europeo di Moncalieri), saranno protagonisti a Villa Cicchi per una serata speciale.

Biscottini alle mandorle e all’anice

Si tratta di una delle ricette tradizionali che abbiamo realizzato durante i nostri corsi di cucina, dei biscottini semplici da fare e con un buon grado di conservazione. Piacevoli da mangiare a colazione con il the, danno il meglio di sé inzuppati nel Vino Cotto del Piceno. Ecco la ricetta completa. Ingredienti

  1. 1 kg farina “00”
  2. 400 g zucchero
  3. 150 g burro freddo a cubetti
  4. 100 g olio extra vergine di oliva
  5. 5 uova intere
  6. mandorle o anice q.b.
  7. la scorza grattugiata di un limone (facoltativa)
  8. 1 bustina di lievito vanigliato (16 g)

Procedimento

Mettere tutti gli ingredienti nella ciotola di una planetaria  e, partendo da una velocità minima, fare in modo che si amalgamino tra di loro.
In alternativa potete sistemare la farina a fontana su una spianatoia, al centro rompere le uova, versare lo zucchero, l’olio, il burro a cubetti, la scorza di un limone e la bustina di lievito, facendo caso che quest’ultimo venga sparso sulla farina.
Impastare tutto, con le mani, rapidamente.
Formare due panetti ed aggiungere ad uno le mandorle, all’altro l’anice q.b.
Prendere una teglia, rivestirla con carta forno,  formare con l’impasto dei bastoncini della larghezza di 2 cm e dello spessore di 1 cm, lunghi tanto quanto la teglia.
Cuocere per 13 minuti in forno caldo a 180°, sfornare e tagliare a pezzi obliqui dando loro la caratteristica forma allungata. Porli nuovamente nel testo, questa volta sdraiati in modo che il lato del taglio sia sopra.
Continuare la cottura per ancora 8 minuti circa, fino a raggiungere la doratura del biscotto.
Si conservano bene chiusi in una scatola di metallo.